Appunti dall’Islanda. Di silenzi, umanità e spontaneità

Questo probabilmente sarà il post più corto dell’intera storia di Pain de Route, perché l’effetto principale che l’Islanda mi fa è togliermi le parole. Di fronte a una tale vastità e purezza di paesaggi ogni commento diventa veramente superfluo e non riesco a non sentirmi stupida nel descrivere qualcosa che […]

Visitare il Kirghizistan: 10 motivi per partire per il paese più impronunciabile del mondo

Visitare il Kirghizistan, il paese più storpiato dell’Asia Centrale – Ghighirghistan, Kirkikistan, Kirzikistan e mi fermo qui: è una buona idea, giuro! Il Kirghizistan è una piccola gemma montuosa che emana accoglienza e spontaneità. Partendo dal nome, che sto che state ancora processando tra un’imprecazione e l’altra, come tutte le […]

Cosa vedere a Samarcanda. Ridimensionarla per capirla

Samarcanda, ancora tu! Ieri sono stata a sentire la primissima presentazione di Nostalgistan, libro splendido di Tino Mantarro che ho divorato in una notte e un giorno – la sua Samarcanda che “promette bellezza e invece regala una decadenza sontuosa” mi ha spronato, dopo millenni, a scrivere questo post. Che […]

Georgia: cosa si mangia e quali cibi provare perché sia amore

Tornata dal mio mese a Tbilisi passato a girovagare per palazzi dalla bellezza decadente, sconfinate periferie sovietiche e panorami sempre più mozzafiato, il tutto sempre strafogandomi di khachapuri appena sfornato, khinkali party con amici georgiani e altre prelibatezze meno conosciute, ho pensato di mettere mano a questa guida essenziale ma […]

Cosa vedere a Kharkiv, Ucraina dell’Est

Kharkiv, grande città dell’Ucraina dell’Est, non lontana dal confine con la Russia e dalle regioni di Donetsk e Luhansk. Ve lo dico con sincerità: solo altre volte ho potuto veramente definire una visita ad una città completamente “senza aspettative”. Non perché pensassi che fosse una città non interessante, anzi: al mio […]

Gyumri, Armenia. Di architetture bellissime e di un terremoto devastante

Gyumri non è esattamente la prima meta turistica che ci viene in mente quando pensiamo all’Armenia: ma non sapete che peccato che non lo sia. È vero, adesso ha un aeroporto servito dalle lowcost russe, ma non certo per soddisfare una pressante domanda turistica: semmai per agevolare i ricongiungimenti familiari […]

Viaggiare in Caucaso coi mezzi pubblici: consigli per non farsi fregare (validi per tutta l’ex URSS)

Ispirata dalle molteplici esperienze caucasiche di scleri, arrabbiature e anatemi lanciati soprattutto contro i tassisti molesti (altresì noti come CaniRandagi, d’ora in avanti CR), pubblico oggi un piccolo vademecum anti-fregatura dedicato a tutti gli amici che vorranno prima o poi viaggiare in Caucaso. Terra magnifica, ma in cui non è […]

Oggi in costruzione, domani storia. Cosa è cambiato in Uzbekistan dopo un anno

Oggi in costruzione, domani storia! L’autobus taglia i viali di Tashkent nell’alba – sono grandi e deserti, coperti solo da immensi alberi ancora verdi e anonimi palazzi chiari, tenuti in buone condizioni. Sulle transenne dei cantieri titolano a caratteri cubitali gli slogan “Сегодня стройтельство, завтра история!”, che significano “Oggi in […]