Dici che il fiume trova la via al mare / Ritorno a Sarajevo, per ritrovare una casa che forse non c’era

C’è che sono qui in questa ventosa sera di luglio e in effetti dovrei innanzitutto dormire, prepararmi emotivamente per il nuovo lavoro che inizierò domattina, e poi saziare la vostra sete di lupacchiotti sulle mille e una avventure vissute lungo la Transiberiana. Quando ci scrivi di Sakhalin? E del Baikal? […]

I viaggi in treno più belli in Est Europa (e molto oltre)

Questo post è dedicato alla più grande appassionata ed esperta di treni che conosco, la mia amica Elena. Che mentre scrivo taglia gli Stati Uniti del sud con la stessa stessa precisione con cui sono state tracciate le loro frontiere. California, Arizona, New Mexico, Texas. Tiene in caldo idee e […]

Ho fatto il test del DNA per scoprire le mie origini etniche: pro e contro di questa esperienza

Non andrò per il sottile: io e il fido painderoutiano PrinceOfPersia (d’ora in avanti, PoP) eravamo un po’ stufi di sentirci, rispettivamente, chiedere sempre kitayanka? (‘cinese?’) oppure di sentirci rivolgere la parola in svedese fluente. Ci saremo chiesti un miliardo di volte se il nostro aspetto fisico avesse qualche radice […]

Appunti dall’Islanda. Di silenzi, umanità e spontaneità

Questo probabilmente sarà il post più corto dell’intera storia di Pain de Route, perché l’effetto principale che l’Islanda mi fa è togliermi le parole. Di fronte a una tale vastità e purezza di paesaggi ogni commento diventa veramente superfluo e non riesco a non sentirmi stupida nel descrivere qualcosa che […]

Oggi in costruzione, domani storia. Cosa è cambiato in Uzbekistan dopo un anno

Oggi in costruzione, domani storia! L’autobus taglia i viali di Tashkent nell’alba – sono grandi e deserti, coperti solo da immensi alberi ancora verdi e anonimi palazzi chiari, tenuti in buone condizioni. Sulle transenne dei cantieri titolano a caratteri cubitali gli slogan “Сегодня стройтельство, завтра история!”, che significano “Oggi in […]