Appunti dall’Uzbekistan e dal Sud Kazakistan. Di calzini rossi, tempeste di sabbia e sopracciglia tagiche

Dopo i diari kirghisi l’ultimo capitolo degli appunti di viaggio dall’Uzbekistan e dal Kazakistan del Sud. Avrei voluto scrivere molto di più dalle grandi steppe e dagli aridi deserti, ma spesso mi capita di viaggiare così intensamente da non riuscire a impiegare il tempo in maniera diversa dal dormire. Solo […]

Appunti dal Kirghizistan. Di denti d’oro, tabacco nero e nottate su furgoni pieni di carote

Nei tempi lenti tra un’avventura e l’altra scavo, rimugino, medito sulle cose capite (o che penso di aver capito). Riguardo le foto, riprendo in mano gli appunti scritti qui e lì. Dall’Asia Centrale ho scritto molto. Un po’ perché è un’area così intatta e variopinta che non può non regalare […]

Storia di quando sono stata ospitata a dormire da un bigliettaio delle ferrovie uzbeche

Asia Centrale. Uzbekistan, Valle di Fergana, stazione dei treni di Andijan. 3 maggio 2017, ore 20 – Senta, chiedo a lei perché è stato molto gentile. Sa se qui, ad Andijan, ci sono ostelli economici? O se questa kassa è aperta tutta la notte? Magari potremmo metterci lì, sedute in un […]

Volontariato in Brasile nel profondo Sud. Diario di una viaggiatrice solitaria

Benvenuti al secondo episodio del diario di una viaggiatrice solitaria. Martina è una mia amica tremendamente coraggiosa. Dopo un primo post su Rio de Janeiro, racconta il quotidiano di una donna da sola che per due mesi si trasferisce in una città apocalittica per fare volontariato in Brasile. Pelotas è paura, povertà, spazzatura. Ma […]