Cosa vedere in Bosnia Erzegovina

È stata una follia last minute come non avevo mai fatto: traghetto Ancona-Spalato prenotato per il giorno dopo, poi in auto improvvisando l’itinerario di giorno in giorno. Ora ho la prova empirica che la Bosnia Erzegovina, nonostante il nome che ci suona più esotico di Zanzibar, è veramente dietro l’angolo. […]

Sarajevo: cosa vedere e cosa fare nel cuore caldo dei Balcani

Cosa vedere a Sarajevo… un po’ ho sperato di non scrivere mai un post così. Perché Sarajevo non è una città riducibile a una lista di attrazioni da spuntare. Sarajevo è più di qualsiasi altra cosa e scriverne, anche dando il massimo, è sempre un banalizzare, un ridurre all’osso qualcosa […]

Piccola storia dal cimitero ebraico di Sarajevo. Di susine e patate bollite

Non ho mai scritto nulla su Sarajevo, per un semplice motivo: non mi sono mai sentita in grado di farlo. Materia troppo emotiva, troppo calda, fluida, sconfinata. E in più non sono mai riuscita a tornarci. Sarajevo mi ha trafitto il cuore come pochi posti al mondo, la sogno sempre, […]

Cosa vedere nei Balcani: il meglio, il peggio e il sacrificabile

Tre anni di ritorni e la solita nostalgija-pugno nello stomaco: i Balcani. Ormai li ho visti tutti tutti, quegli staterelli minuscoli e dimenticati, anche se non si vedono mai abbastanza. Li ho amati tantissimo. Li amo tantissimo. Ne ho scritto pochissimo e devo dire che è meglio così, perché avrei […]

Storie di autostop nei Balcani. Albania e Montenegro [1]

L’autostop non è solo un modo per viaggiare gratis. E’ molto, molto di più, credetemi: specialmente l’autostop nei Balcani, in Caucaso, in Asia Centrale. E’ un mondo che ti apre decine di portiere, ti lascia sedere a fianco di gente che ha voglia di raccontarsi a te, bizzarro straniero, che non […]

Sasha, Belgrado e quei cani. Couchsurfing e storie di un serbo pazzo-buono

Nei Balcani tutto è stra-ordinario. Anche gli host di Couchsurfing. Piccola storia delirante di quando io e Sara siamo state ospitate a Belgrado da Sasha, un ex militare jugoslavo, pope ortodosso mancato e amatore seriale con tre cani immensi ed esagitati, di cui uno di nome Putin. Per Pain de Route […]