Da Tbilisi alle piantagioni di tè. Tour in Georgia occidentale

visitare la Georgia

Giorno zero (arrivo) + 13 giorni di tour

10 posti

1400€/persona

La Georgia occidentale dà il meglio di sé quanto a varietà di paesaggi e meraviglie architettoniche. Dalla suadente Tbilisi, la capitale, faremo un giro ad anello inseguendo il tramontar del sole fino a Batumi, sul Mar Nero, città di movida e casinò, ma anche di artisti, giardini botanici pieni di fiori tropicali e piantagioni di tè affacciate su un mare azzurro – dove ci tufferemo. Lungo la strada ci fermeremo nella città natale di Iosif Vissarionovich Dzhugashvili, un ragazzo mezzo georgiano e mezzo osseto, passato alla storia col nome di Stalin, «uomo d’acciaio». Devieremo verso la regione montuosa di Racha, che custodisce un’antica e fiorente comunità ebraica, passando per piccole cittadine di minatori e per Kutaisi, la seconda città della Georgia. Prima di virare a sud, ci spingeremo fino a Zugdidi, in Samegrelo, al confine con la repubblica non riconosciuta dell’Abcasia. Questa storia è una ferita aperta per il Paese: la secessione ha lasciato molti profughi che ancora vivono in soluzioni provvisorie, come nei sanatori sovietici di Tskhaltubo, che visiteremo. Qualsiasi georgiano onesto ammetterebbe poi che la cucina migliore del Caucaso è in Samegrelo: saremo però noi a dirlo, dopo averla assaggiata. Dopo la costa e le selvagge montagne dell’Adjara (sì, la patria del khachapuri adjaruli, quello dietetico, con burro e uovo) percorreremo una strada d’alta quota dove monasteri affrescati si alternano ai minareti a punta dei georgiani musulmani e delle minoranze turche, fino ad arrivare a Vardzia, una leggendaria città rupestre scavata in una parete di roccia su volere della regina Tamara, nel 1185. Non è abbastanza? Tbilisi da sola varrebbe già il viaggio, ma così è, ci tocca girare mezza Georgia per dirlo. Ma sono pronta a tutto, anche alla cucina del Samegrelo.

Tour in Georgia occidentale

0 Gamarjoba, Georgia!

  • Arrivo all’aeroporto di Tbilisi
  • Transfer verso la guesthouse
  • Incontro con Eleonora
  • Cena georgiana (inclusa)
  • Notte a Tbilisi

1 Tbilisi

  • Tour classico di Tbilisi: mercato, città vecchia e quartieri meno battuti
  • Notte a Tbilisi

2 Gori, Chiatura, Katskhi, Tkibuli

  • Transfer verso la zona montuosa di Racha.
  • Tappa a Gori, città natale di Stalin, dove ha sede l’unico museo dedicato
  • Chiatura, città famosa per le cabinovie sovietiche
  • Tappa alla colonna di Katskhi
  • Tappa a Tkibuli, città di minatori.
  • Notte in Racha.

3 Racha: relax e tour culturale (villaggi)

  • Tour culturale di Racha.
  • Visita alla sinagoga di Oni
  • Notte in Racha.

4 Racha: trekking facile.

  • Intera giornata dedicata al trekking (facoltativo) in Racha.
  • Notte in Racha.

5 Tsageri, Tskhaltubo, Kutaisi. Kutaisi

  • Transfer verso Kutaisi.
  • Tappa a Tsageri
  • Tappa a Tskhaltubo, dove molti profughi dell’Abcasia tutt’ora vivono in soluzioni provvisorie, ricavate dentro gli enormi sanatori sovietici della cittadina termale, oggi in stato di semiabbandono.
  • Notte a Kutaisi

6 Kutaisi, Gelati. Kutaisi

  • Tour classico di Kutaisi, la seconda città della Georgia.
  • Gita allo splendido monastero affrescato di Gelati, uno dei più stupefacenti di tutto il Paese.
  • Notte a Kutaisi

7 Zugdidi

  • Transfer verso Zugdidi, capitale del Samegrelo, regione con cultura, cucina e lingua diverse dal resto della Georgia.
  • Visita al mercato di Zugdidi e al bellissimo palazzo Dadiani.
  • Visita del confine con l’Abcasia, un ponte sul fiume Ingur.
  • Notte a Zugdidi

8 Kolkheti, Riviera, Batumi.

  • Transfer verso Batumi.
  • Tappa alla selvaggia riserva di Kolkheti, sul delta del fiume Rioni, visitabile a bordo di canoe.
  • Tuffo in mare lungo la riviera del Mar Nero, alle porte di Batumi.
  • Notte a Batumi

9 Mare, piantagioni di tè

  • Giornata più rilassata con mattinata in spiaggia e passeggiata a Batumi
  • Visita alle piantagioni di tè, verso il confine con la Turchia.
  • Caccia a qualche traccia di architettura sovietica lungo il mare.
  • Notte a Batumi

10 Adjara di Montagna, Akhaltsikhe

  • Partenza per Akhaltsikhe, lungo una strada d’alta quota che percorre l’Adjara di montagna.
  • Tappa a Khulo, paesino famoso per le cabinovie sovietiche, e in altri piccoli villaggi abitati dai georgiani musulmani dell’Adjara.
  • Tappa a Zarzma, splendido monastero affrescato immerso nella natura.
  • Notte ad Akhaltsikhe

11 Vardzia, Borjomi

  • Partenza per Vardzia, la spettacolare città rupestre voluta dalla regina Tamara nel 1185. È formata da centinaia di cunicoli ricavati da una parete di roccia a strapiombo ed è uno dei luoghi più impressionanti in Georgia, testimonianza dell’età dell’oro georgiana.
  • Tappa a Borjomi, cittadina turistica circondata da splendide montagne e molto popolare tra i georgiani della capitale.
  • Prenderemo il trenino a scartamento ridotto kukushka, che da Borjomi porta fino a Bakuriani, che si trova a 1700m. Il viadotto, inaugurato a inizio Novecento, fu costruito per lo zar nientepopodimeno che da Gustave Eiffel.
  • Notte a Borjomi

12 Mtskheta, Tbilisi

  • Rientro verso Tbilisi, con tappa a Mtskheta, storica capitale della Georgia
  • Tour classico di Mtskheta, con visita alla magnifica cattedrale di Svetitskhoveli e a quella di Jvari, da cui si gode di una vista impressionante sulla cittadina.
  • Rientro a Tbilisi, CoVid test.
  • Tempo libero a Tbilisi.
  • Notte a Tbilisi.

13 Partenza //

  • Transfer per l’aeroporto
  • Saluti, lacrime e abbracci, rientro a casa.

Ti spiego il prezzo

Viaggiare in mezzo a una pandemia significa assumersi dei rischi: è importante che tu ne sia molto consapevole.
Noi lo siamo: è per questo che i nostri viaggi includono tutte le possibili misure di sicurezza, per noi e per le persone che incontreremo in viaggio. Ci sposteremo sempre con un pulmino privato, senza prendere mezzi pubblici; dormiremo in stanze doppie (o singole, su richiesta) ciascuna con bagno privato; eviteremo luoghi affollati o al chiuso, e ogni tre giorni faremo un kit tampone fai da te (incluso nel prezzo) per assicurarci che stiamo tutt3 bene.

I viaggi includono:

  • Tutte le spese e l’accompagnamento h/24 di Eleonora, dalla sera del giorno 0 all’ultimo giorno. Non ci saranno casse comuni o altre spese extra: è tutto incluso, dai miei voli aerei ai miei pasti, ai miei tamponi (ahimè saranno tanti!) e notti in più.
  • Tutte le spese e l’accompagnamento delle guide locali Soviet Tours, che avremo per tutti i giorni di tour.
  • L’assistenza remota h/24 di Gianluca Pardelli, in caso di qualsiasi necessità.
  • Un autista e un pulmino privato per tutta la durata del tour, che ci coprirà tutti gli spostamenti.
  • Transfer da/per l’aeroporto
  • Tutti gli ingressi a musei, parchi o siti
  • Tutte le colazioni (e che colazioni!)
  • Alcuni pasti

Non sono inclusi:

  • I voli aerei. Non sappiamo da che città vorrai partire o se ti vorrai fermare qualche giorno in più prima o dopo il tour. Ti aiuteremo però a scegliere l’opzione più conveniente per te. Indicativamente, verso la Georgia ce la si cava con 150-300€ a/r.
  • L’assicurazione sanitaria. Caldamente consigliata. Noi in Georgia ci siamo trovati bene con Allianz.
  • I pasti principali: pranzi e cene
  • Tamponi PCR in Italia e in loco

Il prezzo è:

1400€/persona

error: